Calciomercato Juve

Calciomercato Juve ultime news: Bernardeschi da cedere o da ritrovare?

Rinnovo o cessione. Un bivio a cui vanno incontro tanti giocatori quando si avvicinano all’ultimo anno di contratto. In casa Juve, il caso principale, è ovviamente quello legato alla situazione di Paulo Dybala: scadenza 30 giugno 2022, trattativa infinita e sempre più complicata, punto di non ritorno ormai all’orizzonte.

Ma non è l’unico. Dinamiche completamente diverse e forse nemmeno paragonabili sono quelle relative alla situazione di Federico Bernardeschi. Il cui contratto scade a sua volta il 30 giugno 2022. Trovandosi ora a vivere un nuovo momento decisivo, forse l’ultimo: per dimostrare di essere davvero da Juve o farsi da parte, accettando di doversi rilanciare altrove.

Rinnovo o cessione, non ci sono troppe alternative. Pure questo avvio di stagione è scivolato via in maniera negativa, tra un infortunio che ne ha complicato la ricerca della migliore condizione e una serie di prestazioni deludenti. Sua l’ultima parola, non può essere diversamente. Anche se di questo si occupa il suo agente, Mino Raiola, uno che di affari in entrata e uscita con la Juve ha saputo farne parecchi negli ultimi vent’anni: «Io sono un grande professionista, lavoro e penso al calcio. Per tutto quello che c’è intorno ci sono le persone giuste che lavorano per me, c’è il mio agente e ci penserà lui», spiegava Bernardeschi dal ritiro azzurro.

Riflessioni in corso dunque, senza chiudere nessuna porta, non più almeno. Continuando però solo ed esclusivamente a dedicarsi al campo. E nel frattempo, forse, è successo qualcosa di positivo. Perché dopo l’ormai consueta parentesi incoraggiante in Nazionale, questa volta Bernardeschi ha fatto seguire delle prove positive anche con la maglia della Juve.

Tra i migliori contro il Cagliari, tutto sommato tra i meno negativi nella prima ora di gioco contro il Ferencvaros con quel palo interno che poteva cambiare ben prima le sorti del match di Champions per la Juve. E regalargli quella spinta in più per ritrovare fiducia oltre che condizione. Che poi è quello di cui ha davvero bisogno. Lo stesso Pirlo ha spiegato in più di un’occasione come il problema di Bernardeschi non sia tecnico né tattico, le difficoltà sul campo sono una conseguenza di una mancanza di serenità. Totale prima dell’ultima sosta, forse ritrovata nel frattempo. Almeno questo è quello che spera il tecnico: «Dalla Nazionale è tornato con uno spirito diverso, deve concentrarsi sulle prestazioni, avere testa libera per mostrare le qualità. Sono contento», commentava dopo la partita con il Cagliari.

Segnale di come Pirlo creda ancora di poterlo recuperare, certo dipende tutto solo da Bernardeschi che a sua volta sente la fiducia del suo allenatore: «Con lui ho un bellissimo rapporto, c’è sincerità e fiducia. Lui si è calato molto bene in questo ruolo, è stato un fuoriclasse abituato a gestire spogliatoi anche quando giocava, e questo l’ha facilitato molto. Lo si vede nel rapporto con noi giocatori: è davvero un rapporto di gestione a 360 gradi. Ti parla molto e spiega le cose, ed è fondamentale in uno spogliatoio come quello della Juve», ha raccontato ieri a Juventus Tv.

Le occasioni da sprecare sono finite o quasi, il giocatore degli ultimi giorni è uno pronto a dire la sua in questa Juve. Due primi passi importanti, da qui a Natale ne devono seguire altri, poi altri ancora fino al termine della stagione. Per riuscire a guadagnarsi un rinnovo di contratto. Perché l’alternativa sarebbe soltanto la cessione, a giugno se non già a gennaio. Tocca a Bernardeschi, sul campo. Il resto è una partita giocata da Raiola e dalla dirigenza bianconera. (5 reti) di Federico Bernardeschi in Nazionale: esordio nel marzo 2016 (contro la Spagna) con Conte c.t

Stefano Rodino
Giornalista, nato a Torino e tifoso bianconero. . Da Giugno 2011 a luglio 2013 lavora presso il sito sportivo BetItaliaWeb come redattore full time, web copy editor. Da ottobre 2009 a maggio 2011 ha scritto articoli sportivi all'interno del network blogo. Da ottobre 2009 a maggio 2011 ha curato la sezione di strategia ed il blog ufficiale della poker room 4A suite e collaborato con la rivista Poker Texas Hold'em. Da giugno 2008 a dicembre 2009 ha lavorato presso la redazione di Sprint&Sport. Dal 2004 ha collaborato con la rivista cartacea The Games Machine. Fondatore di pensionipertutti.it e FinoallaJuve. Provocatore per diletto, polemico quanto basta e innamorato del mio bouledogue francese Artù.
https://finoallajuve.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *