Juve Barcellona
Notizie Juve

Juve-Barcellona: è anche la sfida di Arthur e Pjanic

Arthur alla Juve per 72 milioni (più 10 di bonus), Miralem Pjanic al Barcellona per 60 milioni (più 5 di bonus). Lo scambio che ha catalizzato l’attenzione sul mercato di giugno, quello necessario per chiudere i rispettivi bilanci provando a limitare i danni, ha visto protagoniste proprio Juve e Barcellona.

Capire chi abbia fatto l’affare, però, non è ancora possibile. In termini economici forse entrambi, le maxiplusvalenze erano necessarie sia a Torino che in Catalunya. A livello tecnico il giudizio è sospeso: Arthur è più giovane di sei anni, ma non ha ancora raggiunto lo spessore che Pjanic aveva dimostrato di possedere nella sua esperienza bianconera, almeno prima della flessione del 2020.

E in assoluto sono due giocatori molto più diversi di quanto non si possa pensare, i paragoni sono e saranno inevitabili ma restano anche destinati a non portare una vera risposta. Al netto del fatto che la Juve avrebbe ceduto Pjanic solo per Arthur e per nessun altro giocatore, così come dopo un anno di dialoghi il Barcellona avrebbe concluso un’operazione solo con il bosniaco di mezzo.

Sulla carta tutti contenti, sul campo per ora il bicchiere è mezzo vuoto per entrambi. In ogni caso è presto, troppo presto. Magari una risposta un po’ più precisa potrà arrivare questa sera, in occasione del primo incrocio tra l’arthur juventino e il Pjanic blaugrana. Sempre che possa andare in scena: possibile partenza in panchina per il brasiliano che contenderà una maglia ad Adrien Rabiot e Rodrigo Bentancur, mentre il bosniaco è in ballottaggio con Sergi Busquets.

Juve-Barcellona: conferenza stampa di Pjanic

Proprio Pjanic ha parlato ieri in conferenza stampa. E il suo pensiero è quello di chi resterà juventino per sempre: «Sono emozionato di giocare contro la mia ex squadra. Qui ho trascorso quattro anni davvero belli, ho solo ricordi positivi. Però sono un giocatore del Barcellona e so che dovremo preparare una partita difficile, contro un avversario forte che vuole arrivare prima nel girone. Sarà una partita dura, vogliamo essere preparati». Anche dalla Spagna, continua a seguire la sua Juve e pensa che per Andrea Pirlo sia necessario solo un po’ di tempo in più: «Pirlo è stato qui per anni e conosce bene la società, verrà aiutato dai giocatori più anziani. Non ci saranno problemi per lui, è normale che all’inizio debba servire un po’ di tempo. Mi sarebbe piaciuto essere allenato da lui, ma ora ho avuto sto vivendo una nuova sfida e sono felice di averla accettata».

Sa che sarà dura, Pjanic. Anche perché se la Juve non se la passa benissimo, il Barcellona ora come ora sembra stare pure peggio. Non a caso Pirlo non si fida nemmeno un po’ e per la prima volta sottolinea il peso delle assenze, non solo in vista di questa sera ma anche per andare più a fondo nel giudicare un avvio di stagione balbettante: «Quanto tempo ci vuole per vedere la vera Juve? Non lo so, ma spero di avere tutta la rosa a disposizione il prima possibile».

In particolar modo, anche contro il Barcellona ci sarà una difesa in emergenza: «Chiellini e De Ligt non ci saranno, per Bonucci valuteremo in giornata». La sensazione è che Leo (a rischio) possa rientrare tra Merih Demiral e Danilo, con Juan Cuadrado a completare la linea di difesa. Che secondo Pirlo è sempre stata a quattro: «Abbiamo sempre giocato con la difesa a quattro, andrò avanti così perché ho solo quattro difensori ed è l’unica soluzione che posso avere ora».

Stefano Rodino
Giornalista, nato a Torino e tifoso bianconero. . Da Giugno 2011 a luglio 2013 lavora presso il sito sportivo BetItaliaWeb come redattore full time, web copy editor. Da ottobre 2009 a maggio 2011 ha scritto articoli sportivi all'interno del network blogo. Da ottobre 2009 a maggio 2011 ha curato la sezione di strategia ed il blog ufficiale della poker room 4A suite e collaborato con la rivista Poker Texas Hold'em. Da giugno 2008 a dicembre 2009 ha lavorato presso la redazione di Sprint&Sport. Dal 2004 ha collaborato con la rivista cartacea The Games Machine. Fondatore di pensionipertutti.it e FinoallaJuve. Provocatore per diletto, polemico quanto basta e innamorato del mio bouledogue francese Artù.
https://finoallajuve.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *