Partite Juve

Crotone Juventus 17 ottobre, probabili formazioni le ultime: si Kulu, no Dybala

Pirlo in stagione ha sempre giocato con tre giocatori offensivi: un trequartista, Ramsey, e due punte. Ronaldo avrebbe dovuto essere la grande certezza anche per la partita di sabato a Crotone invece niente, tutto cambiato.

Nella rosa della Juve ora c’è una sola certezza: Kulusevski, che stasera sarà in campo contro il Portogallo. Il 44 sta bene e, a meno di imprevisti, sarà titolare sabato pomeriggio a Crotone. Per il resto, tanti dubbi,tante situazioni da valutare. Paulo Dybala sta lottando da giorni con la maledizione del primo minuto: non riesce a esordire. Si è fermato a fine luglio per un problema muscolare alla coscia sinistra che, dopo la ricaduta di Juve-Lione, non lo ha lasciato tranquillo per settimane. Cominciava a stare bene, avrebbe dovuto giocare contro il Napoli e in nazionale, invece il caso-Asl gli ha tolto la partita di campionato e una gastroenterite gli ha negato Ecuador e Bolivia. Riproverà.

Meno possibilità per  Ramsey, perché la federazione gallese ieri ha fatto sapere che Aaron non andrà in Bulgaria per un infortunio. Ci risiamo.

Probabili formazioni Juve Crotone: chi davanti?

Chi giocherà? Una maglia a Crotone andrà a Kulusevski, l’altra al 90%  a Morata, rimasto in questi giorni alla Continassa per migliorare la condizione. Per capire chi avrà la terza, bisogna valutare le condizioni di Dybala e Ramsey e ragionare su possibili variazioni. Pirlo non ha problemi a cambiare sistema di gioco e il 3- 4-3, da tempo considerato una valida alternativa, sembra interessante.

Chiesa a Crotone potrebbe esordire dal primo minuto e in un tridente potrebbe farlo agevolmente, sfruttando la duttilità di Kulusevski, che può giocare largo a destra, da trequartista o da punta. Il tris Kulusevski-Morata-Chiesa, insomma, non è da escludere. Meno probabile lo spostamento di Cuadrado, importante in altre zone del campo, nel vecchio ruolo di esterno d’attacco.

Ultimo uomo da considerare, Bernardeschi, che due giorni fa si è allenato per la prima volta al 100% con la squadra. Fino a 24 ore fa lo si aspettava – magari non subito – da esterno sinistro, nella posizione occupata da Frabotta e Cuadrado nelle prime due giornate. Nell’emergenza, però, non è da escludere che Federico possa giocare qualche minuto più avanti. 

Stefano Rodino
Giornalista, nato a Torino e tifoso bianconero. . Da Giugno 2011 a luglio 2013 lavora presso il sito sportivo BetItaliaWeb come redattore full time, web copy editor. Da ottobre 2009 a maggio 2011 ha scritto articoli sportivi all'interno del network blogo. Da ottobre 2009 a maggio 2011 ha curato la sezione di strategia ed il blog ufficiale della poker room 4A suite e collaborato con la rivista Poker Texas Hold'em. Da giugno 2008 a dicembre 2009 ha lavorato presso la redazione di Sprint&Sport. Dal 2004 ha collaborato con la rivista cartacea The Games Machine. Fondatore di pensionipertutti.it e FinoallaJuve. Provocatore per diletto, polemico quanto basta e innamorato del mio bouledogue francese Artù.
https://finoallajuve.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *