Partite Juve

Juve-Verona Pagelle e voti della Gazzetta dello sport e della Stampa

Ecco a voi le pagelle di JuveVerona della Gazzetta dello sport, con il breve commento sulla partita di ogni giocatore. Di seguito anche i voti del quotidiano torinese La Stampa. Vediamo che spiccano Cuadrado e Kulusevski, mentre il peggiore è Bernardeschi

Pagelle Juve-Verona della Gazzetta dello sport: tutti i voti

6 Szczesny Per il portiere polacco non è serata da grandi interventi: il Verona fa solo due tiri in porta, uno è il gol e l’altro un tiro di Zaccagni che Szczesny riesce a deviare in angolo.

6,5 Demiral Non fa rimpiangere l’infortunato Chiellini. Puntuale nell’anticipo, pulito negli interventi, è sempre più una garanzia in una difesa che continua a perdere pezzi.

6 Bonucci Partita da difensore centravanti: segue l’azione e sale spesso. La fascia da capitano ereditata da Chiellini non gli porta bene: guaio alla coscia, Barça a rischio

5,5 Danilo Paga lo scotto di aver giocato tutte le partite arrivando tardi su Favilli in occasione dell’1- 0. Pirlo lo avrebbe fatto rifiatare nel finale se non si fosse fatto male Bonucci.

6,5 Cuadrado Solito motorino infaticabile, ruba palloni e si propone. Prova a spaccare la partita con una gran botta che si ferma sulla traversa, poi l’assist per il gol annullato a Morata.

5,5 Arthur Seconda partita giocata da titolare, non fa ancora la differenza in mezzo. Il pallone lo sa tenere, pure troppo, si muove bene in copertura ma non illumina mai con una giocata.

6 Rabiot Meglio del compagno di reparto, lotta, spinge e sprinta fino alla fine. Sempre nel vivo del gioco, nel primo tempo innesca la ripartenza pericolosa di Bernardeschi.

5,5 Ramsey Un passo indietro rispetto alla buona prova di Kiev, forse paga il doppio impegno ravvicinato. Qualche lampo (un buon suggerimento per Morata) ma anche tanti errori banali

5 Bernardeschi Dal gol sfiorato nel primo tempo, dopo una corsa di venti metri, all’errore decisivo in occasione del vantaggio dei veneti: è lui a perdere il pallone sanguinoso che innesca l’azione dell’1- 0. Sostituito nel secondo tempo.

6,5 Kulusevski Entra per dare più ampiezza e profondità alla manovra, non solo ci riesce ma salva la Juve dalla prima sconfitta stagionale con un sinistro implacabile. Impossibile tenerlo in panchina in questo momento.

6,5 Dybala Titolare dopo 91 giorni: inizia piano ma cambia passo nella ripresa, quando colpisce la traversa e nel finale è il più pericoloso. Questa squadra ha bisogno dei suoi guizzi.

6,5 Morata Partita di lotta, soprattutto nel primo tempo. Morata non s’arrende, neanche dopo il gol in pallonetto annullato per fuorigioco nel primo tempo. Partecipa all’assalto finale.

5,5 Pirlo Terzo pareggio in A e altro campanello d’allarme: squadra ancora senza identità che stasera, se il Milan vince, rischia di trovarsi già a -6 dalla vetta.

Voti Juve Verona: le pagelle della Stampa

6 SZCZESNY Intercetta il tiro di Favilli, ma non basta. 

6,5 DEMIRAL Con la forza o con l’anticipo, ma vince tutti i duelli e si fa sentire sempre. Rimetterlo in panchina sarà impresa complicata.

6,5 BONUCCI Annulla Kalinic, guida la difesa con ordine e spesso si sgancia in attacco come centravanti aggiunto. Si ferma nel momento più delicato e alla vigilia del Barcellona, dove già mancheranno Chiellini e De Ligt 

FRABOTTA SV.

6 DANILO Colley è una spina nel fianco, se la cava con il mestiere.

7 CUADRADO Per poco non spacca la traversa con un terra-aria impressionante. Meritava il gol dopo una partita dove difende e attacca senza sosta, servendo a Morata l’assist perfetto e sfiorando la rete in pieno recupero.

5,5 ARTHUR Bada all’essenziale, fin troppo. Avrà risparmiato le energie per il “suo” Barça.

6,5 RABIOT Il lancio per Bernardeschi ad inizio partita non resta isolato: è sempre nel vivo del gioco, alza i giusti argini a centrocampo e sfiora il 2-1 con un gran tiro da fuori al 34′ st.

5 BERNARDESCHI Non ripaga la fiducia di Pirlo: al 20′ si divora il gol tutto solo davanti a Silvestri e piano piano esce dalla partita, fino all’errore che spiana la strada al gol del Verona (dal 16′ st KULUSEVSKI 7,5: un campione si vede anche da partite così. Entra e cambia la partita, togliendo le castagne dal fuoco con una prodezza personale).

5,5 RAMSEY Parte bene, servendo buoni palloni, poi cala troppo nella ripresa (dal 45′ st VRIONI SV).

6 DYBALA Il debutto da titolare dopo 91 giorni è agrodolce. Primo tempo incolore, meglio dopo l’intervallo: prende una gran traversa e attacca senza sosta.

6,5 MORATA Un altro gol (e che gol) annullato per fuorigioco millimetrico. Una beffa dopo una partita giocata a tuttocampo e a tuttocuore.

Stefano Rodino
Giornalista, nato a Torino e tifoso bianconero. . Da Giugno 2011 a luglio 2013 lavora presso il sito sportivo BetItaliaWeb come redattore full time, web copy editor. Da ottobre 2009 a maggio 2011 ha scritto articoli sportivi all'interno del network blogo. Da ottobre 2009 a maggio 2011 ha curato la sezione di strategia ed il blog ufficiale della poker room 4A suite e collaborato con la rivista Poker Texas Hold'em. Da giugno 2008 a dicembre 2009 ha lavorato presso la redazione di Sprint&Sport. Dal 2004 ha collaborato con la rivista cartacea The Games Machine. Fondatore di pensionipertutti.it e FinoallaJuve. Provocatore per diletto, polemico quanto basta e innamorato del mio bouledogue francese Artù.
https://finoallajuve.com

One Reply to “Juve-Verona Pagelle e voti della Gazzetta dello sport e della Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *