Partite Juve

Napoli Femminile – Juventus Woman 1-2: le pagelle della gara

La prova del 9 non mente: la JuventusWomen è la più forte. Neanche un grandissimo Napoli (a cui va dato assolutamente l’onore delle armi) e una giornata decisamente no per gran parte della squadra riesce a impedirci di portare a casa la nona vittoria in nove giornate, altri tre punti che, se la matematica non è un’opinione, ci fanno salire a quota ventisette e ci fanno mantenere il Milan a distanza di sicurezza. Grande partita della solita Girelli che sigla il definitivo 1-2, buona prova anche di Alves, Bacic e Cernoia, meno bene #Boattin, Caruso e Bonansea. Raccogliamo i pezzi e rammendiamoli, ora c’è la Champions League, ora c’è il Lione

Pagelle Juventus Woman

BACIC 6.5 – Si riprende alla grande dopo la prestazione opaca di Bari; salva la porta in almeno 3 occasioni, poi sul gran tiro di Huchet può solo rimanere a guardare

LUNDORF 6 – La giocatrice timida e impacciata di inizio anno è solo un lontano ricordo; spinge come unaforsennata e se la cava pure in fase difensiva

SALVAI 6.5 – Dopo qualche settimana di quarantena, ritorna in campo in punta di piedi con una grandeprestazione difensiva

SEMBRANT 5.5 – Molto più ballerina del solito; le fatica fisica e mentale accumulata con la nazionale si fasentire

BOATTIN 5.5 – Una delle meno positive in rapporto alla sua enorme qualità; lascia parecchi spazi e non dàil suo solito apporto alla manovra

GALLI 6 – Partita sporca ma di grande quantità, normale per una che viene perennemente quadruplicata epresa a calcioni

CARUSO 6 – Non la sua prestazione migliore; nonostante questo va vicina al gol in un paio di occasioni

ZAMANIAN 5 – Pigra e assente; scontato il cambio a fine primo tempo

BONANSEA 5 – Fa tutto bene tranne le scelte finali: quando c’è una giocatrice libera si incaponisce fino aperdere palla e quando deve segnare riesce a sbagliare anche i gol più facili

ALVES 6.5 – Turbo Maria non riesce a mettere in luce tutte le sue qualità ma dimostra ancora una volta diessere preziosissima. Corregge in gol il ping pong in area di rigore avversaria per l’1-1

GIRELLI 6.5 – Non importa dove, come e perché, lei c’è sempre. Tiene palla, prende falli (molti nonfischiati), aizza le compagne e poi se le prende sulle spalle siglando il rigore che vale i 3 punti

CERNOIA 7 – Il suo ingresso cambia la partita, imprescindibile

HURTIG 6.5 – Sembrava che dovesse saltare chissà quante partite e invece entra e zompetta come se nullafosse; si guadagna pure il rigore dell’1-2

STASKOVA 6 – La sua stazza e la sua qualità si rivelano fondamentali per sfruttare le palle alte e il vento afavore; non a caso, poco dopo il suo ingresso, arriva il gol vittoria

IPPOLITO SV

Stefano Rodino
Giornalista, nato a Torino e tifoso bianconero. . Da Giugno 2011 a luglio 2013 lavora presso il sito sportivo BetItaliaWeb come redattore full time, web copy editor. Da ottobre 2009 a maggio 2011 ha scritto articoli sportivi all'interno del network blogo. Da ottobre 2009 a maggio 2011 ha curato la sezione di strategia ed il blog ufficiale della poker room 4A suite e collaborato con la rivista Poker Texas Hold'em. Da giugno 2008 a dicembre 2009 ha lavorato presso la redazione di Sprint&Sport. Dal 2004 ha collaborato con la rivista cartacea The Games Machine. Fondatore di pensionipertutti.it e FinoallaJuve. Provocatore per diletto, polemico quanto basta e innamorato del mio bouledogue francese Artù.
https://finoallajuve.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *