Napoli Juve 13 febbraio 2021: le ultime sulle probabili formazioni

Formazioni Juve Napoli

Alla destra del re, Pirlo è pronto a rilanciare il bomber spagnolo, recuperato dopo l’influenza e bisognoso di mettere minuti nel motore in vista del ritorno della Champions League. «Sta decisamente meglio» conferma il tecnico. Alvaro favorito su Kulusevski, quindi, per guidare l’assalto al Napoli al fianco di CR7. Una scelta in ottica Porto e nell’intento di proseguire con la rotazione degli uomini e il dosaggio delle energie, per quanto permesso da acciacchi e infortuni che limitano le possibilità del tecnico.

La Juve sarà priva di Arthur («Ha una calcificazione che bisognerà valutare di giorno in giorno. Gli dà fastidio e ha molto dolore, speriamo possa passare in breve tempo»), Dybala («Sta facendo il suo piano di recupero ma è da valutare perché il dolore al ginocchio persiste e il rientro dipenderà da come si sentirà nei prossimi giorni») e Ramsey, fermo per il riacutizzarsi di un vecchio problema muscolare. E’ tra i convocati, invece, Bonucci, che ieri si è allenato nonostante un affaticamento alla coscia destra ma oggi andrà al massimo in panchina. Al cento della difesa, De Ligt è favorito su Demiral per affiancare Chiellini.

CENTROCAMPO. Pure McKennie non è al top per i postumi di un dolore all’anca («Nulla di grave» assicura Pirlo) e anche dalle sue condizioni dipenderà il centrocampo. Se lo statunitense darà garanzie, sarà titolare in un reparto che vedrà forzatamente Bentancur e Rabiot coppia centrale, mentre per Chiesa ci sarà in ogni caso una maglia, più probabilmente a sinistra. Altrimenti, l’allenatore bianconero dovrà scegliere soluzioni alternative: riproporre Cuadrado alto sulla linea mediana, come contro l’Inter, oppure Bernardeschi. La scelta dipende anche da quante energie avranno recuperato Danilo e Alex Sandro, che hanno speso molto nell’ultimo periodo con tante partite ravvicinate.

Probabili formazioni Napoli-Juve

Napoli (4-2-3-1): Ospina; Di Lorenzo, Rrahmani, Maksimovic, Mario Rui; Zielinski, Bakayoko; Lozano, Insigne, Politano; Osimhen

Juve (4-4-2): Szczesny, Cuadrado, De Ligt, Chiellini, Alex Sandro; McKennie, Bentancur, Rabiot, Chiesa; Ronaldo, Morata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *