Juve Barcellona
Tattica

Barcellona Juve 0-3: pagelle e commento della gara perfetta

Halma, diceva un tipo…Non ero depresso prima, non mi esalto adesso. C’è ancora veramente tanto su cui lavorare, ma la discrepanza fra la prestazione col Toro e quella con il Barcellona mi fa desumere che il problema mentale è più profondo di quello tattico. Ieri abbiamo giocato una grande partita, ottima specie in fase difensiva. Per vedere quanto siamo cresciuti sotto quell’aspetto, basta vedere come all’andata abbiamo preso imbucate da ogni dove mentre ieri li abbiamo praticamente costretti ai tiri da fuori area.

Analisi della partita Barcellona-Juve 0-3

In fase offensiva, contrariamente a quanto dice il risultato, per me c’è ancora molto da fare: sono rare le occasioni in cui arriviamo al tiro pulito (ricordate tiri in porta rilevanti di CR7, eccetto i rigori?), mentre portiamo decisamente meglio palla sulla trequarti avversaria e allarghiamo bene il gioco.Un’ altra cosa che si è edotta ieri sera, è che, contrariamente rispetto al passato, soffriamo le squadre chiuse.

Mentre prima in Italia eravamo abituati a vedere 90 minuti di assedio ai fortini di chi ci affrontava, adesso in quelle situazioni ci ritroviamo a temere di perdere palla e patire il contropiede, o di imbottigliarci a centrocampo. È un problema che va risolto necessariamente. Parlando della vittoria in sé, ci voleva. Andare a Barcellona e vincere 3-0 non era mai capitato a nessuna italiana (eh, ma il Barcellona è il peggiore del decennio. Ma perché la Juve quest’anno è una portaerei fatemi capi??) guadagnandosi il primo posto del girone è un’ impresa che dà fiducia e consapevolezza: adesso Pirlo deve essere bravo a far capire alla squadra che determinati risultati si ottengono solo proponendo la stessa intensità, la stessa concentrazione in ogni partita e non solo al camp nou.

Questa è la vera sfida. Andrea ieri per quanto mi riguarda ha rasentato la perfezione: formazione iniziale giustissima, è andato a Barcellona non rinunciando al suo credo tattico e cercando di imporlo (conosciamo benissimo allenatori che avrebbero varato la difesa a 5); ha gestito bene i cambi e mi è piaciuto anche in conferenza. Questa è la strada da seguire.

Voti Barcellona Juve 0-3: Deligt e Ronaldo top

Per quanto riguarda i singoli, i peggiori: Nessuno.

I migliori:De Ligt: 8. Vero leader difensivo, esuberante a livello fisico e pulito a livello tecnico, inibisce il potenziale offensivo del Barcellona al netto di qualche sbavatura di poco conto.

Arthur: 7,5. Tiene palla con maestria, perfetto in fase d’ordine orizzontale e in ascesa sotto l’aspetto delle verticalizzazioni (che devono essere ancora di più e soprattutto contro squadre meno aperte); decisamente mobile e tatticamente impeccabile.

McKennie: 8. Forse abbiamo trovato un centrocampista che sa inserirsi. 90 minuti di pressione alta, una gamba alla Matuidi ma senza avere i ferri da stiro al posto dei piedi. Ad oggi è insostituibile, lui e Arthur costituiscono il binomio che preferisco davanti la difesa.

Morata: 7,5. Non segna, altrimenti gli avrei dato 11. Scherzi a parte, corre per tutta la partita, fa salire la squadra, fa pressing, torna a difendere, salta l’uomo, è punto di riferimento avanti ma al contempo uomo in più quando si soffre. Qualche palla persa di troppo a centrocampo, ma ad oggi è l’elemento indispensabile della squadra.

Ronaldo: 7,5. Stesso voto di Morata perché per buona parte del secondo tempo è sparito e perché si è visto poche volte (mai) al tiro; non la sua miglior partita sotto il profilo dell’incisività in fase offensiva ma le due realizzazioni perfette dal dischetto (mai scontate) e quel recupero in area di rigore su Leo gli consegnano di diritto un posto fra i migliori.

Gli altri tutti dal 6,5 in su. Sempre calma, pazienza e fiducia raga, quando giocheremo contro il Benevento con la ferocia, l’intensità e la concentrazione che abbiamo sfoggiato col Barcellona, allora mi riterrò (quasi) alla fine del tunnel.

Stefano Rodino
Giornalista, nato a Torino e tifoso bianconero. . Da Giugno 2011 a luglio 2013 lavora presso il sito sportivo BetItaliaWeb come redattore full time, web copy editor. Da ottobre 2009 a maggio 2011 ha scritto articoli sportivi all'interno del network blogo. Da ottobre 2009 a maggio 2011 ha curato la sezione di strategia ed il blog ufficiale della poker room 4A suite e collaborato con la rivista Poker Texas Hold'em. Da giugno 2008 a dicembre 2009 ha lavorato presso la redazione di Sprint&Sport. Dal 2004 ha collaborato con la rivista cartacea The Games Machine. Fondatore di pensionipertutti.it e FinoallaJuve. Provocatore per diletto, polemico quanto basta e innamorato del mio bouledogue francese Artù.
https://finoallajuve.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *